Cefalù ( PA )

Caricamento della Mappa

Recensioni Viaggiatori

  • Eccellente
    0
  • Ottima
    0
  • Nella Media
    0
  • Niente di che
    0
  • Terribile
    0
Scrivi una Recensione

In Generale

  • Paesaggio
  • Servizi
  • Pulizia
  • Divertimento
  • Trasporti
È situato sulla costa siciliana settentrionale, a circa 70 km da Palermo, ai piedi di un promontorio roccioso. È uno dei maggiori centri balneari di tutta la regione; nonostante le sue dimensioni, ogni anno attrae un rilevante flusso di turisti locali, nazionali ed esteri che, nel periodo estivo, arrivano a triplicare la popolazione, rendendo affollate le principali piazze e le strade più importanti del paese.

La cittadina, che fa parte del Parco delle Madonie, è inclusa nel club de I borghi più belli d’Italia, l’associazione dei piccoli centri italiani che si distinguono per la grande rilevanza artistica, culturale e storica, per l’armonia del tessuto urbano, la vivibilità e i servizi ai cittadini. Cefalù fa anche parte della rete dei comuni solidali.

Cosa visitare?

Duomo

Secondo la leggenda, sarebbe sorto in seguito al voto al Santissimo Salvatore da Ruggero II, scampato ad una tempesta e approdato sulle spiagge della cittadina. La vera motivazione sembra piuttosto di natura politico-militare, dato il suo carattere di fortezza. Dal 3 luglio 2015 fa parte del Patrimonio dell’umanità (Unesco) nell’ambito dell’ “Itinerario Arabo-Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale“.

Museo

Il Museo Mandralisca è l’unico museo della città di Cefalù. La fondazione si deve al barone Enrico Piraino di Mandralisca, che raccolse numerosi oggetti d’arte mettendoli nella sua abitazione, dove tuttora si trovano. Nella sede si conserva anche l’archivio del museo e della fondazione, sulla base del quale è possibile ricostruire in modo dettagliato la storia dell’istituzione. È un museo interdisciplinare, comprendente pezzi archeologici, la pinacoteca, una raccolta malacologica, il monetario e persino mobili ed oggetti di pregio. Conta una media di circa ventimila visitatori l’anno.

Mare

Tutta la storia di Cefalù ha avuto inizio dal mare e nel mare si è evoluta. Il mare portò i greci a Cefalù che la fondarono, il mare fece la fortuna di Cefalù che, uscita indenne dalle molteplici conquiste e dominazioni, riuscì a brillare nel commercio ed a svilupparsi nel settore turistico, sfruttando la sua naturale bellezza paesaggistica nonché litorale e l’interesse della sua cultura e dei suoi monumenti. Spiagge di particolare bellezza sono: la Spiaggia Caldura, le Salinelle, Capo Playa, la Spiaggia di Sant’Ambrogio, il Lido di Cefalù ed altre.

Lavatoio Medievale

Percorrendo il centralissimo Corso Vittorio Emanuele di Cefalù, quasi nascosto tra i palazzi e i ristorantini tipici del luogo, sorge l’antico Lavatoio Medievale. Si accede percorrendo una breve scalinata che porta direttamente al lavatoio, costituito da piccole vasche scolpite nella pietra dove tutt’oggi scorrono le acque gelide del torrente Cefalino. Qui un tempo le donne del luogo venivano a lavare i panni. Sebbene però venga detto lavatoio medievale, le sue origini risalgono al Cinquecento. L’acqua scorre dalle 15 bocche di ghisa a forma di testa di leone, rendendo l’ambiente circostante come un posto fuori dal tempo.

Zone di Sosta

San Filippo

Piazzole camper e caravan ombreggiate da olivi e pini.

Indirizzo C.da Ogliastrillo
Contatti 334 7373785 Email [email protected]
Apertura stagionale apertura annuale
Servizi accesso roulotte, allaccio elettrico, accesso animali, apertura annuale, area a pagamento, bar, carico acqua, disabili, docce calde, illuminato, ingresso controllato, mezzi pubblici, scarico cassetta wc, scarico pozzetto, servizi igienici e wc, servizi wi-fi.

Coordinate
38°1’36.592″ N
13°58’57.533″ E

Recensioni dell’Itinerario

Ancora Nessuna Recensione
You must log in to write review

Altri Itinerari Suggeriti